Responsive Ad Slot

I 10 PEGGIORI programmi tv del 2018

Quali sono stati i peggiori 10 programmi tv del 2018? Ecco la classifica firmata Tv Italiana.

lunedì 31 dicembre 2018

/ by Tv Italiana

Prima di buttarci alle spalle le cose vecchie e di immergerci in quelle nuove, anche noi di Tv Italiana vogliamo proporre la nostra personalissima classifica dei 10 show televisivi più brutti del 2018. Programmi che ci hanno fatto innervosire, discutere, sbigottire o che ci hanno fatto venir voglia di buttare giù dalla finestra il nostro amato teleschermo.

Senza perdere altro tempo, andiamo insieme a scoprire l'elenco dei 10 peggiori show televisivi del 2018.
------

1. Grande Fratello 15 [Endemol Shine per Canale5]
Sono innumerevoli le ragioni per cui questa edizione, firmata Barbara D'Urso, merita di essere cancellata dalla storia della tv. Ma noi ne vogliamo raccontare solo uno: ha rappresentato ogni male presente in Italia. Ha promosso l'odio nei confronti degli stranieri, dei gay, delle donne, ha fatto apologia del Fascismo e ha promosso la raccomandazione. In un universo più giusto, questo programma sarebbe evaporato dopo 2 settimane. 


2. Mix & Match [Magnolia per Sky Uno]
Perché la brava Lodovica Comello si sia ridotta a condurre questo improbabile surrogato di Shopping Night? Perché ha abbandonato la sua maturità artistica e ha condotto tutto come fosse Francesca di Violetta? Ma soprattutto perché allungare vistamente il brodo facendo commentare per 2-3 volte a testa lo stesso look alle concorrenti? Comprendiamo l'esigenza di fare un programma brand content ma la prossima volta realizzatelo con più criterio, cari di Sky Uno.

3. Tv Talk [Rai3]
È l'ultimo baluardo televisivo in cui si può commentare, criticare e analizzare la tv ed evidentemente - forti di questa esclusività - la trasmissione finisce fuori dal seminato puntata dopo puntata: sempre più ampi spazi vengono dati alla cronaca nera o alla politica (ma non era un talk sulla tv?), sempre più spesso i padroni di casa cadono in strafalcioni esagerati, sempre più spesso gli analisti si lanciano in riflessioni o domande imbarazzanti, sempre più spesso si perdono occasioni d'oro quando ospiti davvero molto interessanti varcano le porte del loro studio. 


4. Striscia la Notizia [Canale5]
Lo show satirico oramai di satirico non ha più nulla. Il programma di Antonio Ricci è diventato una accozzaglia di video e meme rubati da internet (sarebbe illegale farlo) inframezzati da cani che pascolano in studio, lo stacchetto delle veline, rubriche annacquate (Striscioni, Fatti e Rifatti e Moda Caustica su tutti) e una durata monster che affossa tutte le prime serate Mediaset, costrette a partire all'atto pratico alle ore 22:00. Ma del resto, se lo dicono da soli: Striscia 31 è la "voce dell'inconsistenza"

5. Chi ti Conosce? [Non Panic per NOVE]
Nonostante i grandi sforzi fatti da Max Giusti, questo gioco è nato da una idea malsana avuta evidentemente da chi di mestiere non è o non dovrebbe fare l'autore di game show televisivi. Il programma ha proposto una meccanica di gioco troppo arzigogolata che non ha fatto affezionare il pubblico (già legato a conferme televisive come Soliti Ignoti e Guess My Age). Proporre un nuovo Ident Game ci sta, costruirlo in maniera più oculata anche. 

6. Love Dilemma [Stand By Me per Real Time]
Dopo il successo di Alta Infedeltà, Real Time ha voluto provare a ricavare una sorta di spin-off provando a mettere al cento del racconto gli adolescenti e i loro problemi. Quello che ne è venuto fuori, però, è una specie di parodia dei film tratti dai libri di Moccia. E il risultato qual è stato? Che Real Time è passata da 90 giorni per Innamorarsi a 60 giorni per cancellarlo dai palinsesti. 

7. L'Isola dei Famosi [Magnolia per Canale5]
Qualcuno l'ha trovata poi questa TroCa? No, perché ad un anno di distanza sembra che tutto sia finito a tarallucci e vino un po' da entrambe le parti. Detto questo, la produzione è stata evidentemente fagocitata da questo Canna Gate e non ha saputo reagire provando a distogliere l'attenzione sull'argomento (anche se capisco sia stata dura visto che la stessa Canale5 gli remava contro). Eppure si parlava di una Isola dei Mistero che, dopo una sola puntata, è magicamente sparita. 


8. Tira a caso un programma di prima serata da Rete4
Tutta la nuova Rete4 non funziona: la rete sembra diventata in toto una brutta copia di La7. Ma oltre ai già poco riusciti Stasera Italia, W L'Italia e Quarta Repubblica, ci aggiungiamo anche Ieri Oggi Italiani: un improbabile talk di seconda serata introdotto da Maurizio Costanzo e condotto da Rita Dalla Chiesa; una trasmissione che ha riscritto il concetto di vecchiume.

9. Selfie Food con Stefano Cavada [Prodotto per La7]
Ad un certo punto La7 ha deciso di provare a rivivere i fasti dei Menù di Benedetta con questo format ideato da Mediaset e poi da loro acquistato. A condurre lo show è uno food blogger piuttosto prezzemolino, Stefano Cavada, che purtroppo non buca l'obiettivo nemmeno con un coltellino svizzero in mano. L'intento social della trasmissione poi viene liquidato a rifare una ricetta vista sui profili Instagram di altri blogger prezzemolini. E tutto 'sto prezzemolo fa venire l'indigestione.

10. Non è l'Arena [La7]
Se sul web Giletti si è conquistato l'appellativo di "Barbara D'Urso di La7" un motivo ci sarà. Un talk che sulla carta doveva avere i "cosiddetti" (tanto da sbattere in faccia la porta alla rai)  si è rivelato in un carrozzone di indignazione piuttosto facilona e ritrita. I tre argomenti più sviscerati: Fabrizio Corona, la Casta e i sex toy; praticamente un talk show del 2011.  

-----

A margine di questo elenco, non possiamo non citare anche altre tre trasmissioni da cartellino rosso: Le Capitane, uno dei docu-reality più brutti e mal costruiti andato in onda anche nei primi del su Spike; Amici 17 che - oltre alla sconfitta Auditel - si becca il titolo di talent dal regolamento più capzioso della storia della televisione mondiale; e Uomini e Donne, che a causa di Gemma Galgani e Tina Cipollari rende "divertente" quello che in altre sedi verrebbe chiamata violenza fisica e psicologica.

Nessun commento

Posta un commento

© all rights reserved
made with by templateszoo