Responsive Ad Slot

Cucine da Incubo 2024: Cannavacciuolo torna a dar pacche ai ristoranti in crisi

giovedì 16 maggio 2024

/ by Tv Italiana

Antonino Cannavacciuolo torna a girare in lungo e in largo l'Italia con i nuovi episodi di Cucine da Incubo: il make over factual in onda dal prossimo giovedì 16 maggio in esclusiva su Sky Uno con la decima edizione italiana. Dopo aver borbottato sui piatti dei concorrenti di Mastercher, per lo chef è tornato il momento di tornare a fare visita ai ristoranti più disastrosi e fallimentari dello Stivale con la missione di rimetterli in salute, grazie ai giusti consigli, ad un nuovo menù conciso e gustato oltre all'immancabile rinnovamento della struttura ristorativa.  In questo ciclo di episodi, Cucine da Incubo 2024 raggiungerà sette nuove città: Scarlino Scalo (Grosseto), Tursi (Matera), Avezzano (L’Aquila), Rivoli (Torino), Marano sul Panaro (Modena), Tropea (Vibo Valentia) e Pavia. Il primo ristorante che Cannavacciolo proverà a salvare sarà “Il Rifugio del Ghiottone”, attività di Scarlino Scalo, in provincia di Grosseto. Nel prossimo paragrafo, le bio dei ristoranti protagonisti delle puntate di Cucine da Incubo 2024.

Cucine da Incubo 2024: i ristoranti visitati da Antonino Cannavacciuolo

Prima puntata – IL RIFUGIO DEL GHIOTTONE (Scarlino Scalo)
Yaqueline è nata a Cuba ed è cresciuta con il mito di Raffaella Carrà. Da sempre ha un sogno: aprire un ristorante. Così, inseguendo il suo idolo, arriva in Italia e con tanta fatica riesce anche a raggiungere il suo obiettivo: nasce “Il Rifugio del Ghiottone”, locale in cui Yaqueline mette tutta la sua passione e tutto il suo tempo. Al suo fianco ci sono il figlio Rafael e il compagno Francesco, che la aiutano quando staccano dalle loro principali attività.

Purtroppo, però, i risultati sperati non arrivano: ogni sera il servizio inizia con ottimismo, la donna canta mentre lavora tra pentole e fornelli, ma quando arrivano i clienti il buonumore si tramuta in stress e ansia e i tempi diventano biblici. In genere tutta la tensione per il servizio si riversa su Francesco, che diventa il suo bersaglio per atteggiamenti scontrosi e parole pesanti. Per Antonino la missione sarà davvero complicata: dovrà da una parte riaccendere la fiamma della passione in Yaquelin ma anche rimettere pace in un rapporto che giorno dopo giorno sembra scricchiolare sempre di più.

Seconda puntata - IL LIMONCELLO (Tursi)
A Tursi, centro lucano a pochi chilometri dal mar Ionio, in provincia di Matera, c’è il ristorante “Il Limoncello”: un’attività a gestione famigliare, che da sempre vede impegnata al suo interno l’intera famiglia Tarulli. Attualmente la disposizione è la seguente: Gino, il papà, è il titolare e gestisce la cucina insieme a sua moglie Teresa, in sala ci sono i figli Mariagrazia e Giuseppe. Il protagonista assoluto del locale è il “capofamiglia”: in sala, infatti, Gino tira fuori delle sorprendenti doti da artista, intrattenendo gli affamati clienti con improvvisati spettacoli musicali; in cucina, invece, si trasforma, e prendono la scena urla e rimproveri nei confronti dei familiari: un clima che chiaramente sta danneggiando il ménage famigliare ma anche il ristorante. All’origine di questo “sdoppiamento”, però, c’è un trauma: Gino ha recentemente perso il fratello, che da sempre gestiva “Il Limoncello”, e da allora lui ha deciso di prendere il suo posto ai fornelli, non sopportando che nessuno prenda il posto che in origine era dell’amato fratello.


Nessun commento

Posta un commento

© all rights reserved
made with by templateszoo